OPERAZIONE LANGA PULITA

Anno 2005… Si sentì il bisogno di fare qualcosa per il territorio… L’obiettivo era, e continua ad essere, anno dopo anno, combattere l’indifferenza di coloro che inquinano l’ambiente senza pensare ai numerosi danni, naturali ed estetici, ai quali vanno incontro…
Nasce così… OPERAZIONE LANGA PULITA.
- La prima tappa di tale operazione consistette in due giornate  strutturate (20 Marzo e 10 Aprile 2005) per la ripulitura delle zone golenali dei torrenti Rea, Rio Riavolo e Rio Argentella, salvaguardando ambiti di natura ecologicamente omogenei, purtroppo, in alcuni casi, contaminati da rifiuti solidi urbani e degradati dall'attività dell'uomo. Con l’aiuto dei Commercianti e di altre Associazioni Doglianesi, di alcuni cittadini e di volenterosi ragazzi si scese in Rea, e non solo...

Anno 2006… L’operazione continua!!!
- Un’ importante iniziativa da segnalare, sempre nell’ambito dell’operazione, effettuata in collaborazione con il Gruppo Volontari di Carrù, è stata la pulizia, dagli arbusti, dell'alveo di Rio Cucia, l’ 11 Marzo 2006.
- Nelle giornate del 19 marzo e 2 aprile 2006 si è svolta la seconda edizione di Langa Pulita, limitando, per problemi assicurativi, la partecipazione ai soli volontari del gruppo. È stato ripulito dai rifiuti e dagli arbusti il tratto del torrente Rea che interessa il concentrico doglianese. 
- L’attività successiva, alla quale si ha aderito con ottimi risultati e molta riconoscenza da buona parte della comunità doglianese, è stata quella svoltasi sabato 2 Dicembre 2006. Alcuni volontari si sono organizzati e hanno ripulito da arbusti, erbacce e immondizia i 14 piloni votivi che si trovano lungo la Strada Provinciale 661 che da Dogliani porta a Madonna delle Grazie. 

Come ha spiegato Don Luigino Galleano, è stata un’iniziativa non solo di interesse religioso ma anche storico.

Anno 2007… Si continua a lottare!!!
- Il 20 e 21 gennaio 2007 in seguito dell'Ordinanza Comunale, che stabiliva di ripulire da arbusti e alberi, la Strada Provinciale che collega Dogliani a Farigliano, per evitare possibili pericoli per la viabilità, la Protezione Civile si è fatta carico del tratto appartenente all'Ospedale Civico.
- Nelle giornate del 3 e 4 Marzo 2007, un gruppo di Volontari ha operato nella ripulitura dai rifiuti solidi urbani, sulle scarpate che costeggiano i Torrenti Argentella e Riavolo. Data la quantità di rifiuti trovati e raccolti, tale iniziativa ha lasciato molto amareggiati coloro che vi hanno partecipato… Ecco perché la Protezione Civile invita a riflettere e a porsi delle domande!
E’ possibile che ci sia gente che non pensa a salvaguardare e proteggere l’ambiente naturale in cui vive, inquinando le acque e le strade che li circonda? Ma allora… Regna sui cittadini, Doglianesi e non, una “nube” di  indifferenza e menefreghismo totale?
- Operazione Langa Pulita 2007: un grande evento! In una giornata quasi estiva si è svolta domenica 15 Aprile 2007 a Dogliani, l’Operazione Langa Pulita. Un successone per questa  terza edizione che si è differenziata dalle due precedenti in quanto organizzata a livello intercomunale. Con la collaborazione del Coordinamento Provinciale di Cuneo si è raggiunta una forza lavoro di 165 Volontari provenienti dai comuni di Belvedere Langhe, Bossalasco, Carrù, Castellino Tanaro, Cherasco, Cigliè, Cissone, Clavesana, Farigliano, Narzole, Nucetto, Piozzo, Pocapaglia, Roccaforte Mondovì, Roddino, San Michele, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Somano, Torre Mondovì, Vicoforte, Villanova Mondovì e Proteggere Insieme di Alba.

E’ stata effettuata la messa in sicurezza del Rio Argentella e Rio Riavolo: in  questi ambiti è stata effettuata la ripulitura dagli arbusti, dai rami e dagli alberi, che, in caso di piena, avrebbero potuto ostruire il corso dell’acqua.
Per quanto riguarda il Torrente Rea, sono stati eliminati i rifiuti solidi urbani e la ripulitura degli arbusti, non trascurando l’habitat della fauna selvatica presente nella zona.
Tre le squadre che hanno effettuato un lavoro di bonifica delle banchine stradali verso Farigliano e la circonvallazione del paese.
L’intervento che più ha dato soddisfazione è sicuramente stato il recupero del bosco del Parco Robinson, sito nelle vicinanze dello sferisterio comunale, con un’opera di sfoltimento della vegetazione.
La giornata lavorativa si è conclusa intorno alle ore 17.00 con una Merenda Sinoira innaffiata da buon Dolcetto di Dogliani e la consegna degli attestati di partecipazione, ai vari Gruppi, alla presenza di autorità.
Il risultato è sicuramente soddisfacente per l’enorme quantita’ di lavoro svolto nell’intera giornata – spiega il Coordinatore del Gruppo di Volontari Doglianese, Attilio Pecchenino – ma una vera sorpresa è stata arrivare alla terza nostra edizione e, dopo fatica e perseveranza, poco per volta, avere le prime soddisfazioni. Anche se la quantità di rifiuti raccolti nelle ultime uscite è ancora notevole, si iniziano a notare i primi miglioramenti. Possiamo dunque dire che siamo sulla strada giusta anche se il lavoro da fare è ancora molto, ma non si ha nessuna intenzione di fermarsi perché ormai è diventata una sfida, ecco il perché dell’organizzazione di questo grande evento. L’intenzione e la speranza dei Volontari Doglianesi – continua Pecchenino - è di coinvolgere le Amministrazioni dei Comuni limitrofe per un’estensione capillare dell’iniziativa, ricordando che un ambiente pulito è turismo, salute e cultura!!! L’obiettivo quindi è di continuare a combattere l’indifferenza di coloro che inquinano l’ambiente senza pensare ai numerosi danni, naturali ed estetici, ai quali si va incontro... Di seguito ai lavori che sono stati svolti il 15 aprile, i Volontari vigileranno le zone agricole, segnalando gli eventuali casi di abbandono abusivo di rifiuti, in luoghi non idonei, agli addetti comunali incaricati che, riuscendo a risalire ai responsabili, provvederanno a multare i trasgressori. Ora basta!!!